Morto il ciclista investito nella notte sulla variante Aurelia

VIAREGGIO - Non ce l'ha fatta il cicloamatore ligure investito nella notte sulla variante Aurelia a Bicchio. Dopo alcune ore di agonia all'ospedale Versilia, l'uomo - Giuseppe Cacciatore, di 53 anni, originario di Genova, è deceduto.

-

L’incidente è avvenuto intorno alle 3,15 del mattino sulla superstrada che collega Viareggio a Torre del Lago. Secondo  una prima ricostruzione, l’uomo stava pedalando in sella alla sua in bici, nel buio completo, in direzione nord all’altezza dell’uscita della zona artigianale Bicchio-Cotone, quando è stato investito da un’auto. Una Fiat Panda proveniente da Torre del Lago condotta da un uomo di Pontedera diretto al lavoro.
Stando alla testimonianza dell’automobilista – che ha dato l’allarme ai mezzi di soccorso – il ciclista indossava un vestiario da corridore ma non aveva il fanalino posteriore acceso. Per questo risultava difficilmente visibile.
L’impatto tra l’auto e la bici ha fatto cadere sull’asfalto l’uomo, che si è procurato gravi traumi e lesioni interne. E’ stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Versilia da una ambulanza della Misericordia di Lido di Camaiore intervenuta insieme all’auto medica. Sul posto per i rilievi la Polizia Stradale di Viareggio. E’ subito sembrato in codizioni disperate. Malgrado i soccorsi l’uomo se n’è andato poche ore dopo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento