La Lucchese ritrova le sue “frecce”. De Feo ospite a Curva Ovest

CALCIO LEGA PRO - A Piacenza contro la Pro del'ex-Fulvio Pea i rossoneri riavranno sia Terrani che De Feo (foto Gazzetta Lucchese) quest'ultimo ospite giovedì sera di Curva Ovest. Galderisi deve ancora valutare le condzioni di Florio. Sicuramente ancora fuori Mingazzini e Longobardi. Lucchese chiamata a confermare le buone prove dell'ultimo periodo.

-

Ora che è passata dalla parte sinistra della classifica, la Lucchese vorrebbe mettere la freccia e , forse, ha già cominciato a farlo. Il nono posto significa playoff che poi è l’obiettivo dichiarato e neppure troppo nascosto della società e del presidente Bacci in primis. Il periodo è piuttosto buono per la squadra di Galderisi che da un mese a questa parte ha inanellato prove convincenti e una sola sconfitta, peraltro immeritata in quel di Como. La partita con il Prato ha ribadito che ci sono buone alternative in organico. Dopo un avvio timido Mario Merlonghi ha dimostrato che in questa Lucvchese lui ci può stare, eccome. E poi c’è stato il debutto stagionale di un altro giovane, appena 20enne, Mario Gargiulio di scuola Chievo Verona, che in sala stampa non nasconde la propria gioia mista ad una evidente emozione. Finalmente è scoccata anche la sua ora.

Venendo al prossimo impegno di Piacenza contro la Pro Piacenza dell’ex-Fulvio Pea si profilano i recuperi a tempo pieno di Terrani e De Feo, le due giovani e sguscianti frecce rossonere che fanno da supporto tecnico e tattico al bomber Forte. Tra l’altro De Feo, che ha giocato uno spezzone anche contro il Prato, sarà ospite giovedì sera della nona puntata stagionale di Curva Ovest. Da valutare invece le condizioni di Florio, ma come detto il Merlonghi di cui sopra offre ampie garanzie. Out invece due dei giocatori più esperti del gruppo: Mingazzini che ne avrà ancora per un paio di settimane, e Longobardi che dal suo avvento a Lucca non è stato finora molto fortunato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento