Pro Piacenza-Lucchese 0-0, ma il pareggio sta stretto ai rossoneri

CALCIO LEGA PRO - Lucchese impegnata a Piacenza contro la Pro dell'ex-Fulvio Pea. Gara dominato dai rossoneri di Galderisi che però sprecano troppo con Terrani, De Feo e Forte. Il portiere piacentino Fumagalli milgiore in campo.

-

Al Garilli per dare continuità all’ultimo periodo che l’ha rilanciata nella parte sinistra della classifica. Lucchese, in maglia gialla e pantaloncini rossi, al cospetto del Pro Piacenza guidata dall’ex-Fulvio Pea. Galderisi conferma Nobile tra i pali e rilancia Maini al centro della difesa al posto di Dermaku. Forte è vivace e prova subito ad impegnare il portiere Fumagalli. In avvio l’occasione giusta capita però a Terrani, che semina il panico, ma non sfonda. Il Pro Piacenza replica con Rossini che colpisce sporco il pallone. Ma è una Lucchese tonica e manovriera determinata a fare il colpaccio che esercita una pressione costante. Intanto sul Grilli comincia a calare un pò di nebbia. Da riflettere per i soloni che decidono e pontificano su certi orari. Alla mezz’ora De Feo su libera ma il portiere piacentino devìa in angolo. Quasi allo scadere spunto di De Feo, respinge corto Fumagalli ma Forte spreca calciando alto e vanificando la più ghiotta delle occasioni. Al riposo sullo 0 a 0 ma con tante reciminazioni per la Lucchese. In avvio di ripresa si fa male Terrani: dentro Fanucchi. Il canovaccio tattico del match non cambia. lucchese padrona del gioco ma incapace e sfortunata, oppure prodezze di Fumagalli, di passare in vantaggio. il numero uno emiliano è miracoloso su De Feo che di testa indirizza a colpo sicuro. Poco dopo Martinez al posto dello stesso De Feo. Fumagalli, di gran lunga il migliore in campo, si esalta anche su Forte che lo impegna di testa. E non finisce qui perchè anche Fanucchi si vede negare il gol dall’incredibile portiere piacentino, in serata di grazia. La Lucchese ci prova fino alla fine ma non riesce a passare. Finisce 0 a 0 risultato che sta davvero molto stretto agli uomini di Galderisi che tuttavia hanno conferrmato la loro crescita. Novembre riserverà tre partite sui quattro al Porta Elisa: occasione ghiotta per salire davvero nei quartieri nobili della classifica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.