E’ una sosta salutare per l’ACF Femminile Lucchese

CALCIO DONNE B - Il campionato di serie B femminile riprenderà domenica 30 ottobre con le gialloblu di De Luca che affronteranno la trasferta di Torino. il tecnico lucchese ne approfitterà per recuperare tre giocatrici importanti. Dopo i pareggi con Alessandria e Lagaccio si spera nella prima vittoria sul campo del Torino, anche se non sarà affatto semplice.

-

https://youtu.be/4Hml2ZRgkZs
Dopo appena due giornate si è fermato il campionato di serie B di calcio femminile per dare spazio all’attività delle nazionali, anche quelle giovanili. Dopo due gare il bilancio dell’Acf Lucchese del presidente Marco Chiocchetti è in chiaroscuro, nel senso che sia ad Alessandria che in casa contro il Lagaccio Genova, la formazione gialloblu ha giocato bene raccogliendo però solo due pareggi che fanno mancare qualche punto alla classifica. Possiamo dire che la sosta è capitata nel momento giusto per l’undici di Andrea De Luca, che può recuperare tre giocatrici importanti quali Elena Manganiello, Camilla Rizzato e Cristina Caproni. Per il tecnico ci sarà così anche la possibilità di fare un primo “tagliando” alla squadra, anche se i pochi lati negativi emersi in questa fase iniziale di campionato non sono certo ateltici ma più legati all’inesperienza e all’ingenuità vedi il 3 a 3 maturato contro il Lagaccio con la squadra in vantaggio 3 a 1 al 90esimo. Anche domenica prossima il campionato sarà fermo e la Lucchese Femminile alternerà la preparazione fra il terreno di S.Anna e quello di S.Giuliano Terme, dove le gialloblu disputano le loro gare interne. Prossima partita in trasferta il 30 ottobre a Torino contro le granata con fischio d’inizio alle 14,30. Da aggiungere infine che ci sono ancora posti disponibili sul pullman della squadra, al costo di 20 euro. 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.