Meningite, impennata di richieste per la vaccinazione

LUCCA - Dopo un periodo di relativa tranquillità in Toscana è tornato l'allarme meningite. In particolare, dopo la morte di Livia Caputo, l'insegnante di 64 anni residente a Viareggio, colpita da meningite da pneumococco.

- 1

E anche a Lucca sono aumentate di colpo le richieste di vaccinazione, tanto che la Asl ha dovuto aumentato il personale all’ex Campo di Marte.

Il direttore del dipartimento della prevenzione, Alberto Tomasi, pur invitando i giovani a venire a vaccinarsi è tornato a rassicurare la popolazione. In sostanza la Asl torna a ripetere che non c’è un’epidemia; che la raccomandazione a vaccinarsi è rivolta soprattutto ai giovani; e che per evitare la congestione al Campo di Marte e a Capannori è prima consigliabile rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Commenti

1


  1. io non voglio entrare nel merito dei motivi , anche io a febbraio mi sono vaccinato , ma mi fa molto riflettere il modo con cui si effettua la vaccinazione,,,, far “vivere ” per alcune ore tante persone all’ interno di una stanza in attesa di essere vaccinati , quando questo è già un fatto di rischio di venire in contatto con un cittadino già colpito . Penso che la vaccinazione di massa in questi casi andrebbe ” evitata “… Lo so sarebbe impossibile creare una processione di pazienti per evitare di farli stare tutti assieme,,,, ma almeno cercare di utilizzare aree più aperte,,,, dove il rischio di contagio sarebbe molto più limitato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.