A 120 all’ora contro un branco di cinghiali; famiglia salva per miracolo

LUCCA - Fortunatamente la può raccontare la sua avventura Vincezo Scriminaci, di Quarrata. Era alla guida della prima automobile che domenica sera all'altezza di Lucca Est ha impattato a 120 all'ora contro un branco di cinghiali che aveva invaso l'autostrada.

-

 

La macchina è semidistrutta. Fortunatamente solo lievi ferite per lui, la moglie e la figlioletta di pochi mesi.

Complessivamente sono state sei le auto coinvolte nell’incidente. Sembra che i cinghiali siano entrati in autostrada scavando sotto le recinzioni. Adesso le protezione sarebbe di nuovo in sicurezza. Ma in un caso del genere c’è qualcuno che pagherà i danni?

“L’avvocato ci ha detto che dobbiamo fare causa alla società autostrade”, ha detto Scriminaci.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento