La Lucchese vuol abbattere anche il tabù del Marmi

CALCIOM LEGA PRO - Lucchese impegnata domani nella difficile trasferta di Carrara. Sul campo dei marmiferi i rossoneri cercheranno di completare una settimana che li ha visti battere Siena e Cremonese. Galderisi attuerà un discreto turn over. Il 10 gennaio scorso la Carrarese s'impose 1 a 0 con rete di Cais.

-

Lunedì sera il Siena fuori casa in una delle gare più belle giocate in questa prima parte del campionato; giovedì pomeriggio al Porta Elisa la Cremonese, altro scalpo eccellente da appendere alla cintura di questa arrembante Lucchese. Già proprio così: otto riusltati utili consecutivi con cinque vittorie e tre pareggi per un totale di 18 punti. Striscia importante che ha permesso alla formazione rossonera din insediarsi al quinto posto, al tavolo delle grandi del girone A di Lega Pro.

In realtà di tempo Galderisi ne ha avuto davvero poco per preparare la sfida sul campo della sempre temibile Carrarese. Chiaro che il Nanu sta valuitando, e lo farà fino ai minuti che precederanno la partita, la possibilità di apportare ancora qualche variante all’undici che ha superato di misura la Cremonese. Le opzioni sul tavolo si chiamano Maini, Merlonghi, Nolè e De Feo. Sarebbero quattro le novità rispetto a giovedì. Vediamo di riepilogare la probabile formazione della Lucchese che calerà sul prato dello stadio dei Marmi: Nobile in porta; Espeche, Dermaku e Maini in difesa; Merlonghi, Bruccini, Nolè e Cecchini in mediana; Terrani, De Feo e Forte in attacco.

Il pallone racconta che all’ombtra delle Apuane e delle maestose cave di marmo, la Lucchese ha avuto spesso vita dura per non dire grama negli utlimi anni. Basti ricordare l’ultimo precedente datato 10 gennaio 2016, ovvero undici mesi fa. Finì 1 a 0 per la Carrarese che s’impose grazie a questa rete di Cais all’undicesimo del primo tempo. Una battuta d’arresto per la Lucchese che fece seguito ad altre anche più pesanti maturate nelle precedenti stagioni. Ma in questo campionato la Lucchese di Galderisi di tabù ne ha già sfatati altri e quindi…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.