Lucchese al Garilli per ripartire e vincere; rischio-nebbia sul match

CALCIO LEGA PRO - Lucchese impegnata venerdì (ore 16,30) a Piacenza nella prima giornata del girone di ritorno. Galderisi prepara qualche novità rispetto alla squadra battuta dalla Giana Erminio. All'andata finì 1 a 1 con botta e risposta nel finale. I rossoneri hanno già giocato a Piacenza lo scorso 30 ottobre pareggiando 0 a 0 contro il Pro Piacenza.

-

Ripartire con forza e cancellare la beffarda sconfitta incassata al 92° con la Giana Erminio che ha interrotto a nove partite la lunga striscia positiva. Quel gol di Sasà Bruno brucia ancora, eccome se brucia. Rifinitura per la Lucchese che giovedì pomeriggio è partita alla volta di Piacenza dove venerdì (ore 16,30) affronterà il Piacenza di mister Franzini. Il gruppo rossonero è meno folto rispetto a qualche settimana fa: sia per alcune partenze (vedi Melli e Longobardi), ma anche a causa di qualche infortunio. A Galderisi non mancano tuttavia le possibilità di scelta tanto che il tecnico ancora sfoglia la margherita anche se alla fine opterà per diversi cambi rispetto a domenica scorsa. In soldoni si profila un discreto turn over che potremmo azzardare anche robusto. Forse saranno addirittura quattro le novità nell’undici che inizialmente calerà sul prato del Garilli. Riepilogando Lucchese in campo con: Nobile in porta; Maini, Dermaku e Capuano in difesa; Florio, Bruccini, Nolè e Cecchini in mediana; De Feo e Terrani a sostegno del centravanti Forte.

Il pallone ha almeno un paio di cose da raccontare. Intanto che all’andata (era il 28 agosto) al Porta Elisa finì 1 a 1 con botta e risposta nel finale, Taugourdeau portò in vantaggio gli emiliani trafiggendo da distanza ravvicinata il portiere Di Masi. Ci volle un rigore di Forte per rimettere le cose a posto ed evitare la sconfitta dopo atterramento patito dallo stesso centravanti ad opera di Pergreffi. E poi il fatto che il 30 ottobre scorso i rossoneri hanno già giocato al Garilli contro la Pro Piacenza. In mezzo ad un nebbione fitto la Lucchese pareggiò 0 a 0 ma avrebbe ampiamente meritato la vittoria. Quella sera un grande Fumagalli si mise tra la squadra di Galderisi e i tre punti con alcune parate a dir poco prodigiose.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.