Mimì muore come al Bataclan

LUCCA - Al Teatro del Giglio la prima nazionale dello spettacolo firmato da Cristina Mazzavillani Muti che rivisita la Boheme di Puccini in chiave contemporanea.

-

E’ iniziato in modo inconsueto “ Così muore Mimì”, lo spettacolo in prima assoluta al Teatro del Giglio che interpreta in chiave contemporanea la Boheme di Puccini.
Gli artisti sono entrati in scena passando tra il pubblico un po’ sorpreso. C’era anche uno spettatore d’eccezione, il maestro Riccardo Muti, marito della regista dello spettacolo, Cristina Mazzavillani.
Poi la magia si è accesa grazie a sei straordinari musicisti che hanno trascinato il pubblico in un immaginario bar di Parigi, dove tra jazz e rivisitazioni di arie pucciniane si è consumato il dramma di Mimì.
Lo spettacolo si è concluso con l’irruzione di un terrorista che ha ucciso tutti i personaggi sulla scena, un chiaro riferimento all’orrore del Bataclan. Al termine tanti applausi hanno premiato il coraggio di Cristina Mazzavillani Muti e di Simone Zanchini che si sono cimentati in un’impresa difficile.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento