Referendum, proteste sul documento di riconoscimento e scrutatori al freddo

LUCCA - Alcune curiosità sulla giornata di voto. Una elettrice di Capannori, Antonella Pera, ha segnalato su Facebook che alla sezione 48 di Capannori, dove ha votato, non le è stato chiesto il documento di riconoscimento.

- 1

E così, ha aggiunto,è accaduto anche ad altri elettori. “Chiunque poteva votare al nostro posto. C’è qualche direttiva dall’alto?” – ha scritto su facebook l’elettrice, che ha segnalato il fatto ai carabinieri. Il presidente di seggio della sezione 48, da noi interpellato, ha spiegato che il documento non viene chiesto nel caso che la persona sia già conosciuta da un componente del seggio e la circostanza viene segnalata sul registro.

Alla scuola Bibolotti di Marina di Pietrasanta invece, gli scrutatori sono al freddo. Non va l’impianto di riscaldamento. A NoiTv hanno detto che la cosa è stata segnalata al Comune ma non ci sono stati interventi.

Commenti

1


  1. Già ma io non conoscevo nessuno e neppure i due signori dopo di me così pure i tre signori che hanno votato al seggio davanti al bar Forino-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.