Aggressione ad Altopascio, quattro giovani denunciati per tentato omicidio

ALTOPASCIO - E' il tardo pomeriggio del 7 febbraio 2016, ad un incrocio di via Cavour, in pieno centro ad Altopascio. Una telecamera di sicurezza riprende alcuni giovani che scendono da un'auto e si muovono in maniera concitata. Pochi metri più avanti, in una zona d'ombra, si consumerà un'aggressione violentissima, ai danni di tre persone di nazionalità romena.

-

I carabinieri avevano già arrestato per questo episodio due degli aggressori, due fratelli albanesi. Adesso i militari hanno individuato e denunciato gli altri partecipanti al pestaggio. Si tratta di altri tre giovani albanesi, di Ponte Buggianese, e di un venticinquenne di origine slava, residente ad Altopascio. Dovranno rispondere della pesante accusa di tentato omicidio.

Tutto era nato a seguito degli apprezzamenti rivolti su whatsapp da uno dei giovani albanesi ad una ragazza. Amministratore del gruppo whatsapp era un ragazzo romeno, che per questo aveva escluso l’albanese dal gruppo. Ne era nato del risentimento ed i due si erano dati un appuntamento ad Altopascio per chiarire la cosa. Ma in realta l’albanese aveva messo in piedi una vera e propria spedizione punitiva e non appena visto il romeno, che si era fatto accompagnare dal padre e dal cugino, era scattata l’aggressione. Proprio il cugino del ragazzo romeno, 23 anni, aveva avuto la peggio. Uno degli aggressori lo pugnalò con un cacciavite al cranio, fratturandogli l’osso frontale. Alla fine fortunatamente il giovane si è salvato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.