Bidelli delle scuole lucchesi in agitazione

LUCCA - Sciopero e presidio delle lavoratrici e dei lavoratori addetti al servizio di pulizia e sorveglianza delle scuole davanti all'Ufficio Scolastico Territoriale di Lucca. La protesta è stata indetta dalla Filcams-CGIL e Fisascat-CISL a causa di una notevole riduzione degli stipendi.

-

Sciopero e presidio delle lavoratrici e dei lavoratori addetti al servizio di pulizia e sorveglianza delle scuole. La protesta è stata indetta dalla Filcams-CGIL e Fisascat-CISL a causa soprattutto di una drastica riduzione degli stipendi e di problematiche relative agli orari di lavoro. A spiegare questi motivi è il rappresentante della Cisl, Giovanni Bernicchi.

Lo sciopero ha avuto luogo davanti all’Ufficio Scolastico Territoriale di Lucca. Gli scioperanti sono rimasti in attesa al fine di essere convocati dalla Dirigenza per rivendicare le proprie ragioni come dichiarato dal referente della Cgil, Massimo Dinelli.

Viene denunciata inoltre l’organizzazione del lavoro da parte dell’Ufficio Scolastico che non tenendo conto della gravità della situazione, mantiene una rigidità sugli orari dei servizi rendendo in questo modo impossibile un’adeguata copertura degli edifici scolastici attraverso sostituzioni di personale assente.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.