Il Giorno della Memoria

LUCCA - I saloni di rappresentanza della prefettura hanno ospitato la manifestazione celebrativa del Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e civili italiani nei lager nazisti.

-

 

Il programma della cerimonia ha previsto il coinvolgimento delle scuole, alcuni studenti degli Istituti “Machiavelli”, “Fermi” e “Carrara-Nottolini- Busdraghi” e si sono impegnati nella lettura di brani e poesie commemorativi della Shoah. Ciò nell’intento di spingere le nuove generazioni in un percorso formativo volto a conservare la memoria di quei tragici eventi, come spiegato dal prefetto di Lucca, Giovanna Cagliostro.

 

Momento centrale della celebrazione la consegna delle medaglie d’onore, concesse dal Presidente della Repubblica ai cittadini della nostra provincia che sono stati deportati in Germania ed internati nei lager nazisti. Il sindaco di Forte dei Marmi, Umberto Buratti l’ha consegnata agli eredi di Isvaldo Pellegrini ed è stata ritirata dal figlio Alessandro, mentre il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini alla figlia di Elia Simoni, Maria Giovanna, che ha ritirato la medaglia insieme al nipote.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento