Manca sangue, l’appello ai donatori

TOSCANA - Continua il protrarsi di una gravissima carenza di sangue, in Toscana come in molte altre regioni, in particolare per i gruppi 0 positivo, 0 negativo, A positivo e A negativo. A livello nazionale si assiste a una richiesta da parte di molte regioni, per un totale di oltre 2.000 unità di sangue.

- 2

La carenza è dovuta sia alle difficili condizioni meteorologiche che al picco di epidemia influenzale, che ha reso impossibile a molti donatori di recarsi a donare. Tanto per fare un esempio, dal 31 dicembre al 10 gennaio, le donazioni di sangue intero in Toscana sono state 2.256, a fronte di 3.395 richieste.

“Ieri ho parlato della generosità dei toscani, a proposito dei dati più che positivi su donazioni di organi e trapianti – dice l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi – Oggi è proprio a questa generosità che faccio appello. Il sangue scarseggia, nella nostra come in altre regioni, e questo mette in difficoltà lo svolgersi di interventi programmati e crea notevoli disagi. Dunque, come ho già fatto in altre occasioni, rinnovo il mio appello a tutti i donatori ad andare nei centri trasfusionali. E magari questa può essere l’occasione, per chi finora non donato, per diventare donatore e fare regolarmente questo gesto di solidarietà”.

Commenti

2


  1. Sapere che c’è carenza di sangue dovrebbe metterci tutti in allarme , anche perché—speriamo mai— ma potrebbe essere necessario per tutti noi,,, purtroppo siamo sempre a pensare che solo “gli altri” hanno bisogno… Ma da donatore ormai grazie al cielo dal feb. 1992 mi sto accorgendo di un abbassamento della qualità di ” vita ” per quello che posso definire il mio unico punto di donazione l’ ospedale di Lucca ,,, non parlo della colazione che potrebbe sembrare futile,,, ma personalmente ho respirato nelle sedute di donazione al san Luca un crescente “” abbandono “” del centro trasfusionale ,,, non parlo degli operatori,,,, ma è l’ aria che si respira,,,, spero che si torni alla vecchia normalità… ma ho paura che ultimamente in Italia tutto vada sempre peggio


  2. Quando il “nostro amato” assessore Stefania Saccardi fa appello alla generosità dei donatori la quale generosità credo non sia ancora venuta meno (parlo a nome personale da donatore con 78 donazioni) dovrebbe riflettere sulla generosità che da parte della regione è venuta meno nei confronti dei donatori tagliando qualsiasi beneficio ( se così vogliamo chiamarlo) riguardo alla possibilità di fare dei controlli sanitari senza ticket su alcuni esami del sangue contestuali alla donazione.
    Politici ed Amministratori riflettete su questo valutando le statistiche degli ultimi tre anni dopo che avete predisposto il taglio delle analisi senza incolpare l’influenza o il freddo degli ultimi giorni………..

Lascia un commento