Rapine e furti in ville, banda sgominata dai carabinieri

LUCCA - Sgominata dai carabinieri del Norm di Lucca una banda di rapinatori accusata di due rapine e 16 furti compiuti lo scorso anno nella Piana di Lucca e nelle province di Pistoia e Firenze.

-

 

Quella violenta rapina messa a segno il 14 maggio del 2016 aveva sconvolto tutta la comunità capannorese, ma non solo, finendo addirittura alla ribalta delle cronache nazionali. Meno di un anno dopo gli autori del colpo ai danni della signora Isola, 86 anni, legata e rapinata nella sua villetta di Camigliano si trovano in carcere. E’ stata denominata “Tramonto”, dall’orario in cui solevano colpire, l’operazione condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Lucca guidato dal tenente Rosario Tedesco e coordinata dal sostituto procuratore Salvatore Giannino che ha smantellato un’organizzazione criminale dedita ai furti e alle rapine nelle abitazioni. Grazie ad un’intensa attività di indagine iniziata dopo la rapina di Camigliano, i militari hanno ricostruito il sodalizio costituito da 10 persone, 8 albanesi e 2 romeni, accusate di un’altra rapina simile, compiuta il 26 agosto sempre ai danni di un’anziana, e di ben 16 furti in abitazioni nelle province di Lucca, Pistoia e Firenze. Per sei di questi è scattata la custodia in carcere (anche se due sono tuttora ricercati), per due gli arresti domiciliari e per altrettanti l’obbligo di dimora.

Gli inquirenti non escludono che la banda possa essere responsabile di altri furti e rapine messe a segno nella Piana di Lucca e per questo motivo le indagini non sono ancora concluse.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.