Indomabile Rugby Lucca batte Le Sieci (34-19) e sale al terzo posto

RUGBY C - Successo fondamentale dei biancorossi al termine di un match tiratissimo. La squadra disputa un secondo tempo strepitoso ma rischia la beffa nel finale. I Lucchesi continuano a recuperare posizioni in classifica.

-

 

Il Rugby Lucca inaugura il 2017 così come aveva concluso il 2016, ovvero con una vittoria. Ma quella di domenica non era una partita come tutte le altre. Quella di ieri rappresentava il crocevia dell’intera stagione: una vittoria avrebbe significato poter competere per la vittoria del campionato e la promozione, una sconfitta avrebbe probabilmente condannato capitan Addabbo e C. ad un campionato dignitoso ma da media classifica. La risposta dei biancorossi è stata chiara ed evidente: Lucca vuole lottare per vincere. Gli uomini di Mister Giovannico disputano una gara quasi perfetta, difendendo in maniera ordinata e creando grosse difficoltà agli ospiti in fase d’attacco. L’unico neo è il non aver chiuso l’incontro quando c’era la possibilità, rischiando una clamorosa beffa nel finale.

Grazie a questo successo, Lucca continua la propria rincorsa alla vetta: adesso la classifica dice San Vincenzo 39, Firenze 31, Lucca 30. E domenica prossima Lucca sarà ospite proprio della capolista, in uno scontro che si preannuncia per cuori forti. I lucchesi però, sono pronti alla sfida. La squadra, dopo un inizio di stagione non semplice, caratterizzato da qualche sconfitta di troppo, sembra aver trovato una propria identità, nonostante gli infortuni che, puntualmente, la falcidiano. I giocatori visti in campo non solo hanno retto bene l’impatto contro una delle formazioni più “solide” del campionato ma sembrano anche avere notevoli margini di miglioramento. Se i ragazzi di mister Giovannico manterranno questa intensità, potranno togliersi delle belle soddisfazioni a fine stagione. Il titolo di “Man of the Match” se lo aggiudica Edoardo Serafini che segna una meta e risulta decisivo sia in attacco che in difesa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.