Sottopasso non a regola per i portatori di handicap

LUCCA - La rampa a corredo del sottopasso di via Ingrillini, sarebbe inadatta per i portatori di handicap e fuori dalle normative sulle barriere architettoniche.

- 3

Ad affermarlo è Domenico Passalacqua, ex responsabile dell’AISM che già in passato ha posto la sua attenzione riguardo le problematiche relative all’accessibilità delle strutture pubbliche. Secondo Passalacqua, la pendenza delle rampe sarebbe parecchio superiore dell’8% previsto dalla normativa, rendendo difficoltosa sia la salita che la discesa. Assente anche un piano di riposo lungo la lunghezza della rampa principale, anche qua disattendendo la normativa che ne prevederebbe uno ogni 10 metri. Mancanze per le quali, a detta del pool di esperti interpellati da Passalacqua , sarebbe necessario fare i lavori ex novo.

Commenti

3


  1. La mancanza del ripiano di riposo e palese… per quanto riguarda l’inclinazione prima di accusare misuriamo con una vera livella e no con lo smartfone con le applicazioni per far giocare i bimbi….


  2. Mi chiedo come sia possibile fare degli errori così importanti su un progetto di pubblica utilità. Mi auguro che le ulteriori spese non siano a carico della collettività ma di chi ha commesso l’errore. Vale la regola del chi sbaglia paga……


  3. Piu ‘ che altro bisogna chiederci la vera utilità di questo sottopasso come delle altre semi opere vedi le rotonde che servono da paglia tivi poco boni anche per pulissi visto che la viabilità d Lucca non è cambiata una virgola e tutto il traffico viene convogliato lungo circonvallazione, hai voglia a farci rotonde se le auto non le dirotti in arterie esterne inesistenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.