Andreuccetti: “Medioevo? Borgo a Mozzano vive il Rinascimento”

BORGO A MOZZANO - Il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti, risponde al primo cittadino di Vagli di Sotto, Mario Puglia, sulla querelle nata in merito all’annuncio di Puglia di voler erigere una statua al neo-presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

-

«Confermo – spiega Andreuccetti – quanto ho già detto: voler dedicare un monumento a Trump, è di pessimo gusto. Non tanto per quello che farà, ma per le idee che lo animano e per le poche azioni che ha già compiuto. Come stanno dimostrando le notizie di questi giorni, non ultima quella dell’italiana rimasta bloccata per ore nell’aeroporto di Atlanta. Per proseguire con le metafore storiche, credo che Borgo a Mozzano stia vivendo piuttosto un nuovo Rinascimento. E’ un Comune vivo, attivo, con una profonda vivacità culturale, grazie alle tante manifestazioni e rassegne organizzate durante tutto l’arco dell’anno. E’ un Comune che punta sulla rinascita, sulle scuole e, quindi, sul futuro. Un Comune che sta risolvendo tante questioni rimaste in sospeso per anni. Un Comune che sta cambiando faccia e passo».

«Da storico – prosegue Andreuccetti – non posso trattenermi dal rispedire al mittente l’accusa di una gestione medievale. Nella sua accezione più negativa, per altro. E rinnovo l’invito al sindaco Puglia di destinare i suoi fondi alla progettazione di tributi più meritevoli. Anche a Vagli ci sarà sicuramente un personaggio come Silvio Ferri, eroe silenzioso del nostro territorio che tanto ha fatto per i suoi concittadini e che troppo spesso viene dimenticato».

«Di una cosa devo però ringraziare Puglia – conclude il sindaco –: di aver riconosciuto l’importanza del volontariato per il nostro territorio. Ambiente dal quale provengo, per altro, essendo stato per anni coordinatore nazionale dei giovani donatori di sangue Fratres».

Lascia per primo un commento

Lascia un commento