Il 36° rally del Carnevale apre la stagione rallistica 2017

MOTORI - Circa un centinaio gli equipaggi iscritti alla 36esima edizione della corsa che di fatto apre l'attività rallistica 2017 in provincia di Lucca. Partenza sabato sera da Viareggio e poi nel cuore della notte sei P.S. (Farneta e Monte Pitoro da ripetere tre volte). Tra i piloti in gara anche Luca Panzani mentre non ci sarà il campione uscente Gianandrea Pisani.

-

 

Una sorta di ghiotto e prelibato antipasto dell’imminente e ormai sempre più vicino 40° rally del Ciocco, almeno per quanto riguarda i piloti locali che come al solito ci mettono tanta passione e sacrificio, talvolta anche economico. L’edizione 2017 del Rally del Carnevale, la 36esima della sua ormai lunga storia, ricalcherà le principali caratteristiche dello scorso anno, con sei prove speciali in totale (due da ripetere tre volte): “Farneta” di Km. 6,900 e “Monte Pitoro” di Km. 5,330 per un totale di 36,690 Km. di distanza cronometrata su un totale 151,780 Km. Tutta la gara sarà si disputerà in notturna, con partenza della prima vettura da Viareggio alle 23.01 di sabato sera 25 febbraio ed arrivo al “Principe di Piemonte”, sempre a Viareggio, alle 07.15 dell’indomani, domenica 26. Una gara come sempre spettacolare e ricca di colpi di scena nonostante la brevità della sua durata e del percorso. Tra i protagonisti più attesi non ci sarà il campione uscente Giandandrea Pisani che trionfò sulle strade del Carnevale giusto un anno. Tra i giovani rampanti da seguire soprattutto Luca Panzani, reduce dalla splendida prova mondiale del Montecarlo, e quel Mattia Vita, figlio d’arte, nonchè ospite mercoledì prossimo di “Rombo di motori”. Con il numero uno scatterà Pierluigi Della Maggiora da considerare tra i favoriti assieme ai vari Bonuccelli, Pucci, Freddy, Ferrari e Furci, tutti con delle super 1600. La corsa è organizzata dala Scuderia Balestrero di Lucca ed è valida anche come primo appuntamento toscano del Trofeo Rally AC Lucca 2017.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento