“Salute bene comune”; grande partecipazione all’incontro a Picciorana

LUCCA - Grande partecipazione venerdì nella sala parrocchiale di Picciorana a Lucca all’incontro promosso dal servizio di Educazione e promozione della salute dell’Azienda USL Toscana nord ovest – ambito territoriale di Lucca e dal comitato dei cittadini che si è costituito nell'ambito del progetto "La salute bene comune".

-

L’evento era finalizzato a promuovere in particolare ‘Importanza dell’;attività fisica, mentale e creativa, necessaria a prevenire anche i danni dell’invecchiamento. Dopo il saluto del vicesindaco di Lucca Ilaria Vietina, la direttrice dell’Educazione e promozione della salute di Lucca Lucia Corrieri Puliti e lo psicologo Elvio Raffaello Martini, che ha seguito tutto il percorso, hanno presentato il progetto.
Paola Balducci e Marco Cinacchi, del comitato promotore, hanno poi illustrato cosa è stato fatto in questi mesi, con tutta una serie di incontri e laboratori che hanno coinvolto molti cittadini dei territori di San Vito, Picciorana, Antraccoli e Tempagnano i quali – insieme agli operatori della struttura di promozione della salute dell’;Azienda sanitaria e ad un gruppo di giovani laureati in scienze umane – con
l’obiettivo di “coltivare insieme la salute della comunità.

Grazie a questo lavoro, già a partire da sabato 4 marzo 2017 (si svolgerà una passeggiata in gruppo, partendo da Tempagnano) partiranno alcune interessanti iniziative legate alla promozione di stili di vita salutari.

I medici dello sport Carlo Giammattei (direttore della Medicina dello Sport di Lucca) ed Alberto Tomasi (direttore del servizio di Igiene e Sanità pubblica dell’Azienda USL Toscana nord ovest) hanno quindi spiegato come trarre il ma ssimo beneficio dall’attività fisica ed hanno illustrato l’iniziativa dei gruppi di cammino portata avanti dall’Azienda sanitaria, che sta raccogliendo sempre più consensi ed adesioni da parte della cittadinanza.

E’ seguita la relazione della neuropsicologa Roberta Franco dal titolo “Abbi cervello!”.Dopo gli interventi di alcuni dei molti cittadini presenti all’incontro, ha chiuso la serata la proiezione del cortometraggio “Il sogno d’oro”, che ha come protagonisti, nella inedita veste di attori, i partecipanti al laboratorio di arte terapia integrata “gruppo Puccini”. L’opera – che è stata molto apprezzata e che conferma come cinema, arte e musica rappresentino altre importanti fonti di benessere fisico e mentale – è stata presentata da Enrico Marchi, Carla Nolledi e Simone Rabassini (regista del cortometraggio).

Il progetto “La salute bene comune”- sviluppatosi in collaborazione con il Comune di Lucca e con la partnership dell’istituto comprensivo Chelini, delle associazioni Di Testa mia health promoting guys, la Città delle donne e la Biribaola – è nato dalla consapevolezza che per promuovere stili di vita sani non si può prescindere dal contesto in cui si agisce. La comunità è infatti una risorsa preziosa per cogliere le
necessità presenti e per trovare soluzioni condivise e gli abitanti dei territori interessati sono stati coinvolti ed invitati a portare le loro idee, con l’obiettivo di creare un contesto sempre più favorevole all’adozione di stili di vita sani.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento