Ripafratta, recuperato il corpo della terza vittima nel Serchio

RIPAFRATTA - E' stato individuato dall'elicottero del nucleo di Arezzo il corpo senza vita di Lucian Cristea, la terza vittima dell'incidente avvenuto sabato notte al ponte sul Serchio a Ripafratta. I sommozzatori di Firenze lo hanno recuperato nel tardo pomeriggio

-

E’ stato recuperato nel tardo pomeriggio il corpo di Lucian Cristea, la terza vittima dell’incidente avvenuto a Ripafratta nella notte tra sabato e domenica, quando un’auto con a bordo tre giovani rumeni ha sfondato la spalletta del ponte sul Serchio finendo nel fiume dopo un volo di 15 metri. Il corpo dell’uomo è stato individuato grazie all’ausilio dell’elicottero del nucleo dei vigili del fuoco di arezzo, a circa 300 metri dal punto da dove ieri è stata recuperata l’auto. Lunghe e difficoltose le operazioni di recupero, rese particolarmente complicate dalla forte corrente del punto in cui si è incagliato il corpo. Nella giornata di ieri i sommozzatori dei vigili del fuoco avevano recuperato dall’abitacolo i corpi senza vita di Cristian Mircea e Marius Nicolae, mentre da subito i parenti delle vittime – che abitavano a poche centinaia di metri dal luogo della tragedia – avevano denunciato la scomparsa anche di Lucian. Le ricerche del disperso si erano dunque spostate più a valle, anche con l’ausilio di specifiche attrezzature subacquee e con il nucleo dei sommozzatori di Firenze e di Pisa supportati anche dall’elicottero del nucleo di Arezzo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento