Davide Persico trionfa alla Coppa Cei, prima prova dello Challenge Allievi

CICLISMO - Esordio a Lucca per la stagione di ciclismo allievi con la classica Coppa Cei. Ed è subito spettacolo nel circuito di 60 chilometri di Monte San Quirico con l’impegnativa salita di San Martino in Vignale nel finale. Nei sei giri del circuito vari i tentativi di fuga degli atelti in gara fra cui da segnalare il tentativo di Marco Cecchi del Montecarlo Ciclismo, corridore di casa.

-

 

Con un ricco schieramento di atleti ai nastri di partenza per numero e qualità provenienti da dieci Regioni, si è svolta a Monte San Quirico alle porte di Lucca, la 67esima Coppa Cei-Francesco Tomei, prova valevole sia per l’Oscar Tuttobici che per la Challenge Lucca-Versilia. La vittoria al forte lombardo Davide Persico, uno dei favoriti principali della corsa. Sul podio sono saliti con lui anche altri due grande favoriti della bella competizione che ha visto allineati al via 196 corridori, ovvero l’empolese Crescioli promotore della fuga del terzetto che ha deciso la gara ed il laziale Tiberi che corre comunque nella squadra aretina dell’Olimpia Valdarnese. Una gara ambita, dove non sono mancate le emozioni prima. Il percorso prevedeva sei giri iniziali in pianura di 8 Km, cui ha fatto seguito il tratto finale in linea comprendente anche il gran premio della montagna di S. Martino in Vignale posto a 5 Km dal traguardo. E proprio su questa asperità che Crescioli ha fatto selezione fino a quando alla sua ruota sono rimasti solo Persico e Tiberi. Finale palpitante con gli inseguitori vicini ma il trio resisteva ed in volata era Persico ad imporsi sui due validissimi e bravi antagonisti. Tra i toscani bravi anche Benedetti, Baglioni ed il livornese Butteroni. Soddisfatto Giuseppe Tomei uno degli organizzatori principali della classica e ne aveva ragione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento