“Il sogno d’oro” per promuovere l’arte terapia

LUCCA - Un cortometraggio per poter lasciare un segno nel tempo. Settimane di lavoro e divertimento il cui frutto sta riscuotendo già un grande successo. E' "Il sogno d'oro", il titolo del corto firmato da Simone Rabassini realizzato dalle associazioni Il Sorriso di Stefano e Lucchese Arte e Psicologia.

-

 

Dopo tante esperienze estemporanee come concerti o rappresentazioni teatrali, il progetto nasce da un’idea di Carla Nolledi ed Enrico Marchi: promuovere la riabilitazione psicosociale attraverso l’arte terapia come situazioni di vero benessere e divertimento per i pazienti.

La trama (la sceneggiatura è stata curata da Debora Pioli) è la grande e insolita passione di un giovane per la musica di Puccini, tanto da venir soprannominato “Puccini” dai suoi amici. I protagonisti indiscussi sono i partecipanti al laboratorio di arte terapia integrata “Gruppo Puccini”, affiancati dagli attori Simona Generali e Paolo Giommarelli che impersonano i due educatori.

Dopo le “premiere” delle scorse settimane, martedì 21 marzo “Il sogno d’oro” sarà proiettato al Cinema Astra nell’ambito del Cineforum Ezechiele. L’8 aprile sarà di nuovo protagonista all’Astra nell’ambito del Lucca Film Festival.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento