Il Ghiviborgo spreca il… jolly, raggiunto al 95esimo dal Montemurlo

CALCIO D - Il Ghiviborgo si porta avanti 2 a0 sul Montemurlo grazie alle reti di Russo e Barretta ma nella ripresa viene raggiunto dai pistoiesi a segno con Burato e Cela. Pari del Viareggio (1-1) a Sestri Levante. Il Real Forte Querceta batte (1-0) la forte Lavagnese.

-

 

Si gioca di giovedì Santo sperando di non trovare brutte sorprese nell’uovo di Pasqua. Anzi, il Ghiviborgo cerca un jolly di nome e di fatto, visto che ospita il Montemurlo che coi suoi 37 punti è relativamente tranquillo ma non troppo. In panchina debutta Carlo Pascucci, arrivato da 48 ore e non di più. Assenze che fioccano da una parte e dall’altra: Kouadio, Lucarelli, Paccagnini e Catanese tra i padroni di casa in maglia nera. mentre gli ospiti sono nel classico biancorosso. L’avvio è una lunga fase di studio. In realtà nei primi 20′ più insidioso il Montemurlo che ci prova prima col giovanissimo ma dinamico centravanti Motti il cui diagonale si perde a fondo campo e qualche minuto più tardi con una insistita azione che vede accendersi una pericolosa mischia davanti al portiere Giusti. Al primo affondo la squadra di Pascucci passa. Magnifico schema su punizione di Gambadori e sponda di Giordani per l’accorrente Russo che saetta di potenza in fondo al sacco. nulla da fare per il portiere Montenegro che ci rimane di sasso. Amaro. Alla mezz’ora Giusti si esalta: cross dalla sinistra di Vitiello per il colpo di testa di Borgarello a colpo sicuro ma il portiere del Ghiviborgo si esalta alzando sopra la traversa. Così dal possibile 1 a 1 si passa al 2 a 0. Ancora sugli sviluppi di un calcio piazzato Barretta svetta di testa ed infila nel sacco il punto del raddoppio. La partita si incanala su binari davvero favorevoli. Ora il Ghivi potrebbe dilagare ma Bertolucci su traversone di Dabdoubi colpisce di controbalzo alzando troppo il cuoio che si perde oltre la traversa. Poi quasi allo scadere ci prova Giordani ma Montenegro è reattivo e sula sua respinta ancora Dabdoubi non ha la mira giusta. In avvio di ripresa il Montemurlo pare più determinato e al 12esimo accorcia le distanze. Direttamente su punizione è il capitano Burato a togliere le ragnatele dall’incrocio dei pali. Partita riaperta. ci sarà da soffirire. O forse no. Al 17 la punzione è dall’altra parte ma per questione di centimetri Gambadori trova una clamorosa traversa interna col pallone che torna in campo. Sfortuna pura. Nel finale ospiti avanti alla disperata ma quasi mai pericolosi tranne che al 35 con Natali che spreca in modo maldestro appostato all’altezza del dischetto del rigore. Sei minuti di recupero col Ghiviborgo che difende il prezioso vantaggio che però sfuma al 50°. Lungo rilancio su punizione e la difesa che tentenna: arriva Cela che di testa colpisce per il punto del 2 a 2. Un epilogo davvero amaro e beffardo per il Ghiviborgto che vede così tramontare forse le ultime speranze di evitare i playout. A tre giornate dalla fine sembra eccessivamente ampio il divario dalla salvezza diretta considerando che in quattro giorni Mei & C. hanno dilapidato quattro. Forse troppo per evitare gli spareggi-salvezza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento