Verdemura chiude i battenti; in tre giorni 18mila visitatori

LUCCA - Si è chiusa con il pieno successo la decima edizione di VerdeMura, la manifestazione nazionale di giardinaggio e della vita all'aria aperta che ha animato il tratto di mura lucchesi da piattaforma San Frediano al baluardo San Martino.

-

Duecento espositori provenienti da tutte le regioni d’Italia e sei espositori stranieri provenienti da Germania, Francia e Slovenia hanno animato la scena e mostrato le nuove tendenze di piante da giardino, attrezzi e oggetti d’uso nel giardinaggio, vaseria, artigianato creativo e artistico legato alla primavera e al piacere di stare nel verde.
Alle 12 è  stato presentato con un intervento della curatrice Marina Clauser dell’orto botanico di Firenze un importante volume sugli orti botanici italiani. Alla presentazione hanno partecipato anche botanici e giardinieri del Parco della Majella, ospiti di VerdeMura, e la giovane e entusiasta botanica Alessandra Sani che con passione segue le sorti dell’orto botanico di Lucca, uno dei pochissimi che in Italia sono di proprietà comunale. Tra passeggiate e acquisti, e osservando il cielo contando sulla sua benevolenza, la giornata festiva è volata via.
“VerdeMura sta diventando il riferimento italiano delle mostre italiane di giardinaggio della prima parte della primavera – ha detto il direttore dell’Opera delle Mura Maurizio Tani – e noi siamo molto soddisfatti che questo ruolo tocchi a Lucca e alle sue mura anche in questa stagione, come già succede in settembre con Murabilia”.
La manifestazione autunnale, alla quale già si  sta lavorando, si svolgerà nei giorni 1-2 e 3 settembre prossimo. VerdeMura invece tornerà il 6-7 e 8 aprile 2018.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento