Confindustria, Lazzareschi (Sofidel) lascia tutti gli incarichi

LUCCA - Nel giorno dell'elezione di Giulio Grossi, in Confindustria scoppia il caso di Luigi Lazzareschi, l'amministratore delegato di Sofidel, colosso mondiale nel settore del tissue.

-

Pochi giorni fa Lazzareschi, candidato all’ingresso nell’assemblea della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, non ha raggiunto i voti necessari per l’elezione. Una bocciatura a suo modo clamorosa, che ha spinto lo stesso Lazzareschi a rinunciare al posto di consigliere delegato in Confindustria Toscana Nord.

E’ stato lo stesso neo presidente Grossi ad annunciarlo, definendosi dispiaciuto per questa decisione, visto il calibro dell’imprenditore.

Lazzareschi, in un comunicato ha spiegato di aver preso atto che i soci della Fondazione, in gran parte colleghi imprenditori, hanno certificato la sua inadeguatezza a rappresentarli in San Micheletto. E per questo adesso lui si ritira anche da Confindustria.

Il numero uno di Sofidel ha però voluto sottolineare che gran parte dei soldi amministrati dalla Fondazione arrivano dagli interessi e dalle commissioni pagate dagli imprenditori ed a fronte di questo il mondo dell’impresa lucchese finora ha fatto sentire poco la propria voce in San Micheletto.

Ed ha chiuso con la polemica frase, riferita alla Fondazione: “è facile fare bella figura con i soldi degli altri”.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.