Un accordo contro furti e rapine in banca

LUCCA - Prefettura di Lucca, forze dell'ordine e dell’A.B.I. (Associazione Bancaria Italiana), hanno sottoscritto un Protocollo di Intesa per la prevenzione della criminalità in banca.

-

Viene così ribadita l’importanza di una sempre più stretta collaborazione tra Forze di Polizia e mondo bancario nella predisposizione delle misure di difesa passiva degli sportelli e nelle attività investigative successive alle rapine in banca: una collaborazione che, tra il 2011 e il 2016, ha consentito una diminuzione di questo tipo di reati, nella provincia di Lucca, del 65 %.

Tra le principali novità del nuovo Protocollo, l’impegno delle banche a dotarsi obbligatoriamente, tra le misure di sicurezza, della videoregistrazione digitalizzata, del dispositivo di custodia valori ad apertura ritardata o del dispositivo di erogazione temporizzata del denaro. Ancora, è stato previsto l’impegno delle banche ad adottare ogni cautela per prevenire gli attacchi realizzati con tecniche cibernetiche a danno delle dipendenze bancarie, in modo da integrare le misure di difesa contro le aggressioni di tipo fisico con quelle di tipo informatico, nuova ed evoluta frontiera della criminalità.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.