Le Mura ruota attorno alla Harmon “tentata” dall’ambizioso Napoli

BASKET A1 DONNE - Il roster del Gesam Le Mura campione d'Italia ha preso una sua fisionomia. Con l'arrivo di Erika Striulli il pacchetto delle italiane è quasi definito mentre quello delle straniere dipenderà dalla permanenza o meno in biancorosso di Jillian Harmon tentata dalla corte serrata di Napoli. Tuttavia la DS Lidia Gorlin è pronta a sfoderare nuovi colpi di mercato.

-

Nata a New York il 3 marzo 1987, 186 cm, Jillian Harmon ha giocato nell’università di Stanford – assieme al centro biancorosso Kayla Pedersen – fino ad arrivare nel 2009 in Italia, con le nerostellate della Comense. Dopo tre stagioni ad altissimo livello (e il titolo di Mvp straniero del campionato italiano 2011/2012) il passaggio a Parma, con cui è rimasta fino all’estate 2014 quando ha deciso di trasferirsi nel campionato australiano Wnbl con la maglia delle Townsville Fire, formazione con la quale ha vinto il titolo 2014/2015.

Ora la nazionale neozelandese, alla seconda stagione consecutiva in biancorosso con cui ha vinto uno strepitoso scudetto ed eletta nel 2016 miglior ala piccola nel quintetto ideale da Eurobasket con 18.9 punti di media (terza marcatrice della regular season), 6.4 rimbalzi e 3.2 palle recuperate, deve decidere cosa farà da grande: resta Lucca o va ?. Lucca rischia di perdere, o forse no, la migliore straniera vista e ammirata da queste parti. Le altre due straniere, Pdersen e Wojta, sono già volate via. Toccherà alla DS Lidia Gorlin pescare bene come del resto ha saputo fare nel recente passato. Riepilogando sono già in roster le riconfermate Battisodo, Crippa e Tognalini cui si sono aggiunte la Brunetti e la Striulli. Ufficiosamente si vocifera anche di Favento ala piccola e Filippi ala grande.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento