Spacciava cocaina a Carignano, in carcere giovane nordafricano

LUCCA - Martedì mattina la Questura di Lucca ha proceduto al fermo di Polizia Giudiziaria di Rachid Jarmouni, 32 anni, per spaccio di droga. Nell'aprile scorso, la Squadra Mobile, prendendo spunto dalle numerose segnalazioni dei cittadini, aveva iniziato a monitorare una piazza di spaccio di una zona boschiva di via delle Nubache, in località Carignano, a Lucca.

-

Numerosi i servizi di osservazione predisposti anche attraverso la videoripresa delle cessioni di droga. L’attività di spaccio aveva inizio, tutti i giorni, a mezzogiorno circa, e terminava a mezzanotte.

Trenta/quaranta i clienti, lucchesi e dei comuni limitrofi, che ogni giorno si recavano in via Delle Nubache ad acquistare la cocaina: tra essi, giovani, professionisti, e una donna ultrasessantenne, abituale consumatrice.

E infatti a molti clienti è stata contestata la detenzione di sostanza stupefacente tipo cocaina per uso personale e ritirata la patente.

Il marocchino fermato, clandestino sul territorio nazionale, i trova adesso nel carcere di San Giorgio.

L’uomo, per un paio di mesi, pe l’attività di spaccio si era servito di un connazionale minorenne, denunciato alla Procura dei minori e affidato ad una comunità.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento