La Butterfly “cinese” omaggia le vittime di Barcellona

TORRE DEL LAGO - Si è aperta con un minuto di silenzio in omaggio alle vittime di Barcellona la recita di Madama Butterfly, andata in scena venerdì sera al Gran Teatro Giacomo Puccini, l'unica della stagione. E' stato il Presidente Alberto Veronesi e l'assessore Sandra Mei insieme alla vice presidente del Teatro di Pechino ad aprire la serata.

-

 

Parole di cordoglio e di ferma condanna per i fatti avvenuti in Catalogna, ma anche in Finlandia e Germania poche ore prima.

Poi spazio alla musica di Puccini, nel segno del gemellaggio con la Cina. Sono stati gli artisti della China National Opera House a portare sul palco in riva al lago la triste storia della giovane geisha Chocho-San e del suo tormentato amore per l’ufficiale americano Pinkerton. 190 tra solisti, coro e orchestra sono arrivati dall’Estremo Oriente per questo allestimento originale dell’opera puccininana, una delle più amate di sempre. Una rappresentazione senza sorprese, nel segno della tradizione, applaudita con tepore da un pubblico da tutto esaurito.

Se il Festival Puccini con le produzioni proprie termina questo sabato con l’ultima Tosca, prosegue fino a fine agosto il cartellone, con un’altra grande compagnia estera. La Novaya Opera di Mosca che il 29 porterà La Traviata di Verdi nel tempio pucciniano, mentre il 30 chiuderà la stagione con una nuova Bohème.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento