Luna Park: non vogliamo essere strumentalizzati

LUCCA - Il presidente dimissionario della commissione Luna Park, a margine della funzione religiosa officiata da monsignor Italo Castellani, ha tenuto a precisare che i gestori del luna park non intendono entrare nelle vicende politiche cittadine, nè esserne strumentalizzati.

- 1

 

Durante la mattinata di martedì, presso il luna park di via delle Tagliate si è tenuta una messa, officiata da monsignor Italo Castellani. Un’occasione per avvicinarsi alla comunità lucchese e anche per ricordare la titolare di una delle attrazioni del parco, recentemente scomparsa. Al termine della funzione, il presidente dimissionario della commissione luna park, Alberto De Luca, ha voluto consegnare delle targhe anche agli organi d’informazione lucchesi. A margine della celebrazione, De Luca ha voluto anche stigmatizzare l’episodio di violenza avvenuto nei giorni scorsi, entrando anche in merito alla questione dei presidi realizzati dai componenti di casa pound , sottolineando che gli esercenti del luna park non vogliono entrare in questioni politiche, nè essere strumentalizzati a questo fine.

Commenti

1


  1. E mi sembra giusto! Ci mancherebbe solo che gli esercenti del luna park entrassero in questioni politiche…

Lascia un commento