Il punto sulla C: Viterbese capolista solitaria, Pisa in affanno

CALCIO C - La terza giornata è monca per il rinvio di Livorno-Lucchese ma ha egualmente proposto cose interessanti. Vola la Viterbese che comanda a punteggio pieno. Bene anche la Pistoiese corsara ad Arezzo. In netta difficoltà il Pisa che pareggia a Monza.

-

Dopo 3 giornate il girone A del campionato di serie C ha una capolista che vola a suon di reti e di vittorie, la Viterbese, ma lamenta anche una grande assente al vertice che invece ha smarrito la via del gol e del successo: il Pisa. Sono un pò questi i due poli di attrazione di un torneo orfano del derby Livorno-Lucchese rinviato per i ben noti motivi. Ma iniziamo dalla Viterbese che offre spettacolo e brividi puri nel bigmatch della giornata contro la Carrarese. Avanti 3 a 0 i laziali di Bertotto si complicano la vita nel finale rischiando un clamoroso harakiri ma alla fine la spuntano 4-3 e così si ritrovano solitari al comando a punteggio pieno. Non l’unica squadra però ad aver sempre vinto poichè le due gare fin qui giocate, ha già osservato il proprio turno di riposo, le ha fatte sue anche la Pistoiese di Indiani. Gli oranges hanno compiuto l’impresa di espugnare il campo dell’Arezzo con una giocata molto bella del possente Ferrari in pieno recupero e quando il pari sembrava scritto. In una giornata caratterizzata dai molti pareggi spicca il successo della Robur Siena che al Franchi supera l’ostico Arzachena. I bianconeri si portano in vantaggio ma vengono raggiunti e rimontati dai sardi. Poi trovano il pareggio con Guberti e addirittura il punto del successo all’ultimo tuffo con l’esperto centrocampista Guerri che ricordiamo già colonna del Castelnuovo ai tempi della C2. Ma naturalmente la notizia della terza di andata è ancora una volta il Pisa che non vince e che arranca. La formazione neroazzurra non va oltre lo 0 a 0 anche al Brianteo di Monza e si permette, ma non potrebbe, di sciupare un rigore con Eusepi.  La miseria di 2 punti in saccoccia, troppo pochi per essere vero, e la panchina di Gautieri che traballa. Equilbrio che regna sovrano negli altri match. 1 a 1 a Cuneo per il Prato che rimonta lo svantaggio iniziale con Guglielmelli; Si chiude 1 a 1 al Mannucci anche la sfida tra Pontedera e Giana Erminio. Il solito Pesenti per i granata di Maraia cui risponde però Bruno. E con identico punteggio vanno in archivio anche Olbia-Piacenza, primo punto per gli emiliani e Pro Piacenza-Alessandria. Anche i grigi piemontesi, altra grande favorita un pò come il Pisa, sono partiti con il freno a mano tirato. Per la serie: anche le grandi piangono…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento