Una serata dedicata a Ungaretti, “lucchese due volte”

LUCCA - Il 21 settembre si è svolta una serata in onore di Giuseppe Ungaretti nei pressi della casa natale del padre e degli avi del poeta situata a San Concordio lungo il canale Piscilla.

-

L’incontro, organizzato dai parenti del poeta, è stato condotto da Alessandro Luigi Paroli, anch’egli parente di Ungaretti.

La relazione, che ha tenuto conto dei preziosi contributi a suo tempo pubblicati, tra gli altri, dagli studiosi Guglielmo Lera e Felice del Beccaro, si è incentrata sulle figure dei genitori del poeta, Antonio originario di San Concordio e Maria Lunardini di Sant’Alessio; sono state lette le testimonianze che Ungaretti ha lasciato scritte in prosa e in poesia su entrambi e, in particolare, lo struggente componimento dal titolo “La Madre”.

L’8 febbraio saranno 130 anni dalla nascita che, pur essendo avvenuta come noto ad Alessandria d’Egitto, fu trascritta, secondo le leggi vigenti all’epoca, presso l’anagrafe del Comune di Lucca sotto la data del 10 febbraio; 15 maggio si compiranno 60 anni da quando la città gli conferì la cittadinanza onoraria: da queste circostanze deriva appunto il duplice rapporto di “filiazione”; nei confronti di Lucca più volte riaffermato dal poeta durante la sua vita.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento