Ancora cattivi odori: viareggini esasperati, riparte la raccolta firme

VIAREGGIO - Basta cattivi odori. Dopo un'estate di proteste, di controlli da parte di Arpat e di esposti alla Procura - da parte del sindaco Del Ghingaro - il fenomeno del tanfo resta. Lo denunciano i rappresentanti del Comitato Viareggio Aria Pulita riunitisi di fronte alla Chiesa del Terminetto per lanciare la mobilitazione.

-

E’ già partita un’altra raccolta firme, dopo le mille già raccolte, mentre le adesioni al gruppo continuano a crescere, vista l’esasperazione.

Le famiglie sentinella istituite ad agosto per segnalare i cattivi odori alla Polizia Municipale di Viareggio e di Massarosa non sono più attive e nonostante le continue telefonate ad Arpat il tanfo resta, con i problemi di sempre.

Il dito resta puntato soprattutto su Pioppogatto, impianto dei rifiuti sito sul Comune di Massarosa, indicato anche da Arpat.  Il divieto di sosta ai camion carichi di rifiuti provenienti dal Lazio e le altre misure sin qui adottate evidentemente non sono bastate a risolvere il problema.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento