Bolkestein: via libera della Camera alle aste dei bagni

VERSILIA - La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva e con ampia maggioranza il disegno di legge n. 4302 sul riordino delle concessioni demaniali marittime. Ora il testo passerà al Senato, e se anche lì sarà approvato, il governo avrà la delega per istituire le evidenze pubbliche.

-

Ovvero le famigerate aste, che riassegneranno la gestione degli stabilimenti balneari italiani, dopo un periodo transitorio la cui entità è ancora da definire.
173 i deputati favorevoli, 82 i contrari e 41 gli astenuti al voto, concluso alle 13.45 di oggi. Ad approvare il provvedimento Pd, Ap-Ncd e le liste dei civici, di centro e di centrosinistra (tranne Mdp e Sinistra italiana che si sono astenuti); mentre hanno espresso contrarietà tutto il centrodestra (Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia) e anche il Movimento 5 Stelle.
Il testo prevede anche il periodo transitorio prima delle procedure di gara, il riconoscimento economico del valore commerciale delle aziende, il legittimo affidamento e il punteggio premiante, in fase di gara, per chi dimostrerà di avere esperienza professionale nel settore.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento