Caritas, aumentano le persone in povertà in provincia di Lucca

LUCCA - Torna a crescere il numero delle persone povere in provincia di Lucca. Lo si evince dall'annuale rapporto della Caritas, dal titolo "Fragili beni", presentato alla presenza dell'arcivescovo Italo Castellani.

-

Nel 2016 i centri di ascolto Caritas hanno accolto 1669 tra individui e nuclei familiari, 200 in più rispetto all’anno precedente. La percentuale di italiani e stranieri è pressoché identica, il 50% del totale. Si tratta di uomini o donne per lo più giovani, o comunque non anziani (la maggior parte delle persone ascoltate ha infatti un’età compresa tra i 25 e i 54 anni) ed hanno due o più figli minori. Nella maggioranza dei casi, il loro problema principale è il lavoro.

Nel 2016 i volontari dei Centri di Ascolto hanno attivato più di 3.500 interventi per far fronte alle situazioni di disagio individuate. Ma, ha spiegato il direttore di Caritas, Donatella Turri, ora più che mai c’è bisogno di un intervento coordinato tra tutti i soggetti in campo

Lascia per primo un commento

Lascia un commento