Forza Italia boccia la riforma delle spiagge: “La battaglia inizia ora”

CAMAIORE - Una riforma sbagliata e dannosa, che getta ancora più nell'incertezza il futuro delle imprese balneari, per le quali l'unica certezza resta la proroga al 2020. E' questa la dura posizione presa da Forza Italia sul Ddl "concessioni demaniali" appena approvato alla Camera dalla maggioranza di Governo.

-

All’assemblea convocata dall’ex sindaco Massimo Mallegni, insieme all’onorevole Deborah Bergamini e al vice presidente del Consiglio Regionale Marco Stella c’erano quasi tutti i rappresentanti dei balneari della Versilia.

La legge delega, che a breve sarà discussa al Senato, affida al Governo – entro sei mesi – il riordino della delicata materia, fissando il principio delle evidenze pubbliche (ovvero le aste, come chiesto dalla Direttiva Bolkestein), oltre al legittimo affidamento, al periodo transitorio e ad un indennizzo commerciale.

La battaglia – è stato detto – è ancora all’inizio. Il Governo, prossimo alla scadenza, difficilmente avrà modo di fare la riforma. E il futuro dei balneari sarà per l’ennesima volta al centro della campagna elettorale.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento