Via le lenzuola dai balconi di Villa Collemandina

VILLA COLLEMANDINA - Era il 17 settembre scorso quando un numero considerevole di parrocchiani di Villa Collemandina, e non solo, decisero di esporre alle finestre e sui terrazzi delle proprie abitazioni delle lenzuola con scritte di varie natura in segno di protesta contro il parroco che a detta di quest'ultimi negli ultimi mesi non avrebbe celebrato le feste e svolto le normali funzioni di pastore.

-

 

Tutto questo sarebbe il risultato di un braccio di ferro tra una parte della popolazione e lo stesso parroco; Don Giuseppe Dini che da oltre 50 anni è la guida spirituale di Villa Collemandina.

La rottura è riconducibile alla contrarietà ai lavori all’antico altare della chiesa parrocchiale di Villa Collemandina. Nelle ultime settimane il buon senso sembra però prevalere e sono stati avviate e promosse azioni di avvicinamento tra l’anziano prelato e la parte contraria della comunità. Come primo gesto il parroco ha provveduto a riaprire la chiesa impegnandosi poi a ricominciare anche con le celebrazioni religiose. Dal canto suo il comitato dopo aver incontrato Don Giuseppe e l’Arcivescovo Italo Castellani, ha iniziato una serie di azioni tese a stemperare i rapporti tra la parti. Non a caso nella serata di lunedì 23 ottobre a seguito di una riunione molto partecipata i componenti del comitato hanno deciso di togliere le lenzuola esposte in segno di disagio nei confronti del prete e della delicata situazione che si è creata. Questo ci hanno fatto sapere da Villa Collemandina pur rimanendo la situazione ancora molto fluida…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento