Alberghiero: chiuso il secondo piano del Colombo per motivi di sicurezza

VIAREGGIO - E' stato interdetto per motivi di sicurezza l'accesso al secondo piano dell'Istituto Alberghiero di Viareggio. Un provvedimento cautelativo - spiega la Provincia di Lucca - necessario per garantire l'incolumità degli studenti e del personale scolastico presente nella struttura dell'ex- Collegio Colombo.

-

La mattina del 16 novembre (ieri) i tecnici della Provincia di Lucca hanno effettuato un sopralluogo di verifica presso la sede dell’ Istituto Alberghiero di Viareggio ed hanno rilevato il distacco di porzioni di intonaco dal soffitto di copertura che ha interessato per il momento alcuni locali utilizzati a magazzino e non a fini didattici. Da un’analisi visiva preliminare è risultato però che il fenomeno potrebbe estendendersi ad una superfice più ampia del soffitto.

Gli uffici competenti della Provincia di Lucca hano provveduto a stilare una prima perizia tecnica e già nella giornata di lunedì inizierà un’analisi saggistica più approfondita.

In via cautelativa si è quindi ritenuto opportuno procedere alla interdizione di tutto il secondo piano in modo da attendere i risultati delle prossime verifiche e poter quindi valutare il corretto intervento di messa in sicurezza.

La sede dell’Istituto Alberghiero di Viareggio, situata presso l’immobile ex Collegio Colombo nella darsena, è di proprietà del Comune di Viareggio che ne aveva trasferito una parte alla Provincia ai sensi della L.23/96 trattenendo nella propria disponibilità tutto il secondo piano.

L’edificio, risalente ai primi del Novecento, presenta purtroppo alcune criticità legate alla sua vetustà. Per questo motivo, nel corso degli anni è stato oggetto di molteplici interventi con cui la Provincia di Lucca ha già provveduto alla messa in sicurezza dei soffitti del piano terra, del piano rialzato e del primo pano, in quanto spazi di diretta competenza della Provincia.

Successivamente, nel mese di settembre 2014, il Comune di Viareggio ha trasferito alla Provincia di Lucca anche il secondo piano che è stato parzialmente rivisto in funzione delle specifiche necessità connesse alle attività didattiche e di laboratorio della scuola.

La Provincia di Lucca ha inoltre chiesto ed ottenuto un finanziamento regionale di 700 mila euro a fronte di un progetto complessivo di oltre un milione di euro cofinanziato con fondi propri dell’amministrazione provinciale. L’intervento previsto nel progetto prevede l’adeguamento interno dell’immobile e la messa in sicurezza delle facciate con la sostituzione degli infissi.

A seguito dei risultati dell’indagine che verrà eseguita lunedì prossimo saranno pianificati e messi in opera ulteriori interventi per la messa in sicurezza dei locali del secondo piano dell’edificio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.