Armato di siringa rapina una ragazza: paura in centro

VIAREGGIO - Aggredita, derubata e minacciata con una siringa in mano poco prima dell'ora di cena. Serata da incubo per una ragazza versiliese vittima di una rapina avvenuta intorno alle 19 di venerdì in Corso Garibaldi, nei pressi della Croce Verde.

-

Mentre si stava dirigendo verso la propria auto, è stata avvicinata da un ragazzo con volto coperto che, brandendo una siringa, l’ha costretta a consegnargli il portafogli con all’interno diversi documenti e soldi in contanti per poi darsi alla fuga a piedi. La giovane, però, nonostante lo spavento, ha chiamato subito i Carabinieri che sono intervenuti immediatamente. Grazie alla descrizione fornita, i militari  hanno allertato tutte le pattuglie in zona. Nel giro di poco hanno individuato l’aggressore, che ha tentato di nascondersi all’interno della pineta. Si tratta di un ragazzo di 27 anni di La Spezia, già noto alle forze di polizia. Quando è stato bloccato dai carabinieri aveva ancora con sé la siringa. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Lucca, con l’accusa di rapina aggravata.

Un episodio, in una zona centrale e nel tardo pomeriggio, che riaccende l’attenzione sulla sicurezza a Viareggio. I Carabinieri in queste settimane hanno intensificati i servizi di controllo, soprattutto durante gli orari serali e notturni, per  prevenire casi simili.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento