Barca a fuoco in porto: ma è un’esercitazione della Guardia Costiera

VIAREGGIO - Un improvviso incendio sviluppatosi in porto e propagatosi rapidamente sulle banchine e su una unità navale all’ormeggio. È questo lo scenario ipotizzato dalla Guardia costiera nella complessa esercitazione antincendio di questa mattina.

-

La simulazione si è svolta nelle acque portuali antistante la Banchina “Il Bori”, nella darsena Italia. Le operazioni sono state coordinate dalla sala operativa della Capitaneria di porto con la collaborazione dei Vigili del Fuoco e del Comando Polizia Municipale di Viareggio.

È stato simulato, inoltre, il recupero di un membro dell’equipaggio della nave incendiata che, per mettersi in salvo, si è realmente gettato in mare (un sommozzatore della società Underwater service di Viareggio), è stato recuperato dalla motovedetta CP 813 e successivamente trasferito sulla banchina per le cure mediche.

L’esercitazione, osservata con interesse e curiosità anche da alcuni passanti, ha consentito di migliorare il flusso di comunicazioni ed affinare ulteriormente la sinergia tra gli Enti coinvolti nella gestione delle emergenze portuali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento