Bicchio: arriva una rotatoria vera sull’Aurelia

VIAREGGIO - Inizieranno lunedì 6 novembre, e saranno conclusi in due settimane, i lavori per la messa in sicurezza della rotatoria di Bicchio. Via il new jersey, quindi, e finalmente strutture defiitive che non creino pericolo alla circolazione.

-

Lo annuncia l’amministrazione comunale, pochi giorni dopo il via libera alla maxi rotatoria che sarà costruita ex novo a Largo Risorgimento.

Per lo snodo di Bicchio, come primo step è stato commissionato un rilievo di flussi di traffico, fatto nei primi giorni di ottobre che ha rilevato l’opportunità di piccoli aggiustamenti, nelle dimensioni e nel raggio di curvatura. Il progetto è adesso definito nella sua configurazione geometrica e si può procedere a sostituire gli elementi provvisori con il cordolo. La geometria della rotatoria – sottolineano dal Municipio – è stata disegnata tenendo conto delle fasce di ingombro dei mezzi pesanti, secondo le disposizioni del codice della strada. Tutte le isole spartitraffico saranno completamente sormontabili.

Soddisfatto il sindaco Giorgio Del Ghingaro che definisce una schifezza i new jersey che provvisoriamente da oltre dieci anni regolano il traffico. Una distesa di degrado che andava eliminata.

Con la rotatoria si completa la nuova viabilità del Cotone, dove da qualche mese la statale Aurelia è tornata a doppio senso di marcia. E anche l’accesso al Varignano, che con la grande rotonda in zona Euronics e il nuovo centro commerciale – che aprirà tra due settimane – cambierà volto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento