Camaiore lascia Sea: sindacati pronti allo sciopero

CAMAIORE - Non escludono di attivare lo stato di agitazione e, se necessario, di arrivare a scioperare. Fp Cgil, Uiltrasporti e Fiadel sul piede di guerra dopo l'annuncio del sindaco Alessandro Del Dotto di revocare a Sea Ambiente il servizio di raccolta dei rifiuti.

-

I sindacati si dicono preoccupati e chiedono massima cautela per il mantenimento dei posti di lavori per questo delicato passaggio. I segretari provinciali delle tre sigle hanno già chiesto un incontro a Reti Ambiente, la società di area vasta proprietaria di Sea, per verificare che il passaggio sia corretto. Richiesto inoltre un incontro in Prefettura alla presenza dei lavoratori e delle Rsu per “una crisi aziendale senza precedenti.”

Chiaro il messaggio rivolto a Del Dotto. “Se il sindaco di Camaiore è disponibile ad incontri, venga ad un tavolo di confronto con le RSU e i sindacati dove raggiungere e firmare un’intesa dove siano chiari gli impegni e le sotto elencate garanzie per i lavoratori di mantenimento di tutte le condizioni attuali di lavoro. In caso di passaggio ad aziende diverse dalle attuali deve essere previsto l’impegno ad assumere, a tempo pieno, i lavoratori impiegati contemporaneamente sia sui servizi di Viareggio che su quelli di Camaiore.”

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento