Da febbraio esteso il porta a porta a Massarosa nord

MASSAROSA - Dal 19 febbraio 2018 partirà l’ampliamento del servizio di raccolta porta a porta nelle frazioni collinari di Bargecchia, Corsanico e Mommio Castello, completando così tutta la zona nord del Comune di Massarosa. Lo annuncia l'assessore all'ambiente Agnese Marchetti.

-

“Nel mese di gennaio- spiega – organizzeremo, in collaborazione con Ersu, degli incontri con la popolazione per spiegare in dettaglio le nuove modalità di raccolta dei rifiuti.”

Con questo ulteriore ampliamento, che si aggiunge al servizio già esistente a Massarosa, Piano del Quercione, Piano di Conca, Stiava, Montramito e Piano di Mommio, si aggiungono 900 nuove utenze al porta a porta e spariranno altri cassonetti dalle strade.

Un percorso virtuoso che non comporterà nessun aumento di costo per i cittadini e per l’amministrazione, perché frutto di un contenimento della spesa e di un efficientamento del servizio.

Un altro tassello importante che si aggiunge all’obiettivo di raggiungere il 100% di porta a porta in tutto il Comune,entro la fine del nostro mandato. Restano scoperte dal porta a porta Bozzano, Quiesa e le altre frazioni collinari. Unica eccezione, sempre da febbraio prossimo, l’estensione in via sperimentale della raccolta domiciliare fino alla piazza della Stazione di Bozzano, eliminando così l’indecoroso problema di abbandono rifiuti proprio all’imbocco della pista panoramica Fiori di Loto.

E a proposito di numeri, a Massarosa la produzione di differenziata a settembre 2017 è ferma al 50%, al pari dell’indiffirenziato. Seravezza, Pietrasanta e Forte dei Marmi volano invece sul 78% di materiale riciclabile raccolto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.