Figuranti in carrozzina sul carro di Breschi per dire no alle barriere architettoniche

VIAREGGIO - Un forte messaggio di inclusione sociale, perchè tutti "possiamo e dobbiamo divertirci". E' questo il significato della collaborazione tra il carrista Massimo Breschi e la Uildm Versilia, l'associazione di Pietrasanta per la lotta alla distrofia muscolare.

-

Al prossimo Carnevale di Viareggio ad ogni corso mascherato un gruppo di dieci soci in carrozzina sfilerà di fronte al grande carro di prima categoria “No tu no”, pensato dal costruttore viareggino – vincitore nel 2015 – per sensibilizzare il pubblico di Burlamacco sul tema delle barriere architettoniche. Per tutto il circuito davanti al maestoso Pulcinella seduto su una sedia sfileranno i diversamente abili come parte integrante della coreografia a terra.

Un’iniziativa che conferma la strada dell’impegno sociale intrapresa dal Carnevale di Viareggio negli ultimi anni, a svantaggio talvolta della satira politica, ma senza rinunciare alla gioia e all’allegria.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento