Gesam Le Mura cerca il colpaccio a Ragusa; Udodenko in panchina

BASKET A1 DONNE - Match di cartello al PalaMinardi di Ragusa, di fronte alla Passalacqua Trasporti Ragusa, le campionesse di Italia della Gesam Gas & Luce Le Mura Lucca. La formazione siciliana è certamente tra le più accreditate alla vittoria finale forte di un roster profondissimo sia a livello di qualità che di quantità. Udodenko al seguito della squadra ma non scenderà in campo.

-

 

La squadra di coach Recupido attualmente occupa il quarto posto a quota 6 punti, frutto di 3 vittorie e 2 sconfitte. La più dolorosa è stata quella dell’opening day quando proprio sul parquet di casa fu Torino ad ottenere a sorpresa i primi due punti stagionali. Le biancoverdi sono squadra tosta, intensità difensiva e gioco interno sono le armi più efficaci, ma in generale l’attacco ragusano è tra i più equilibrati della Serie A1. Ragusa è probabilmente la squadra più fisica, in fatto di centimetri, del campionato, l’intero quintetto base è oltre il metro e ottanta, con Gorini in cabina di regia e l’ex Consolini in guardia. Anche la panchina, come detto, è profonda e di ottima qualità.

Coach Barbiero  si aspetta una gara molto difficile vista la caratura dell’avversario come testimonia il fatto che hanno superato il girone di Eurocup, in generale hanno più partite insieme rispetto a  Lucca e di conseguenza un’ottima amalgama. La squadra campione d’italia arriva comunque bene a questo impegno, si sta allenando con grande intensità, senza alcun intoppo, se non l’assenza forzata di Udodenko. Taisiia seguirà comunque la squadra e sarà nelle dieci che andranno in panchina, il suo recupero procede come da programma. Da qui alla fine del girone di andata Lucca vivrà alla giornata senza guardare alla classifica. Dopo Ragusa ci sarà la pausa per le nazionali: sarà l’occasione giusta per recuperare la Udodenko, anche se sarà difficile allenarsi visto che mancheranno le tre nazionali (Crippa, Tognalini e la svedese Drammeh. A Ragusa palla a due sabato sera alle 20,30.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento