Il Ghiviborgo convince e batte la forte Lavagnese: Di Paola su rigore

CALCIO D - Sfida di cartello per il Ghiviborgo che allo stadio delle Terme di Bagni di Lucca ha battuto 1-0 la forte e quotata Lavagnese. Sulla scia del bel successo di Seravezza la squadra biancorossoazzurra si è ripettuta. Decisivo il rigore trasformato al 70° dal bomber Ciccio Di Paola. E anche la classifica ora è decisamente confortante.

-

Dare continuità ad un campionato finora altalenante, soprattutto sulla scia della bella vittoria di Seravezza. Out l’under Marigliani (infortunato), un ragazzino di buone prospettive. Simone Venturi, che deve fare a meno anche dello squalificato Pagano, lo sostituisce con Nottoli. Di fatto è l’unica novità nel Ghiviborgo che allo stadio delle Terme ospita la temibile Lavagnese, una di quelle che potrebbero recitare un ruolo rilevante in questo campionato con vista…serie C. La giornata è soleggiata e ventosa: si spera anche interessante. In realtà il primo tempo scivola via monotono senza offrire grandi emozioni. Al 6′ buona occasione per Rubechini del Ghiviborgo che però non ne sa approfittare. Gli ospiti si vedono in avanti al 14esimo con un colpo di testa di Avellino e al 18′ con un tiro alto dal limite che non impensierisce Cannella. Al 37esimo ci prova anche Di Paola con un’azione personale che però non ha troppa fortuna. Si va al riposo sullo 0 a 0 che rispecchia quanto visto, cioè non molto. Anzi poco. Nella ripresa la partita è decisamente più vivace. Al 25esimo il Ghiviborgo la sblocca su calcio di rigore concesso dal direttore di gara. Su tiro di Rubechini dal limite netto fallo di mani di un difensore ligure. Dal dischetto Di Paola è implacabile e porta in vantaggio i suoi. Da lì in avanti il Ghiviborgo legittima il vantaggio. Al 28° Frati s’incunea ma non serve Di Paola completamente solo e perde l’attimo fuggente. Lo stesso Di Paola al 35° su lancio di Riccioli calcia al volo di poco alto. il finale vede la Lavagnese protesa all’offensiva ma la squadra di Venturi si difende con ordine e incamera con pieno merito tre punti preziosi che la portano in zone più tranquille della classiifca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.