Igor “il russo” alla stazione: ma è un falso allarme

VIAREGGIO - Igor "il Russo" alla stazione di Viareggio. Questo secondo una telefonata anonima ricevuta questa mattina dal 113, da una cabina telefonica. Solo dopo le dovute verifiche si è appreso che si è trattato di un falso allarme.

-

Subito sono scattati i controlli da parte delle forze dell’ordine- Commissariato di Polizie e Polizia Ferroviaria – per verificare la segnalazione e se il killer, ricercato in tutta Europa da sette mesi, si trovasse davvero in città.

I poliziotti con giubbotto antiproiettile hanno setacciato la stazione ferroviaria,  ma del criminale latitante nessuna traccia. Dunque per le forze dell’ordine si è tratta di un falso allarme.

L’uomo è ricercato da aprile dalle forze dell’ordine per aver ucciso due persone nel Bolognese ed essere poi svanito nel nulla: su di lui pende anche una taglia di 50mila euro. La ‘taglia’ su Norbert Feher, alias Igor “il Russo”, è scaduta nel mese di ottobre ma è stata prorogata fino al 22 gennaio 2018.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento