La pioggia non ferma il popolo dei Comics

LUCCA - Le previsioni non si sono sbagliate, ma non può certo essere un po' di pioggia a fermare il popolo di Lucca Comics & Games. E così contro ogni aspettativa, sia per il giorno feriale che per il maltempo, la terza giornata del festival va in archivio con oltre 41.000 biglietti staccati e almeno centomila presenza complessive.

-

 

Come tradizione vuole sono stati gli spazi al coperto i più gettonati durante gli scrosci di pioggia. In attesa del pienone del weekend, l’area family è stata comunque affollata da famiglie e scolaresche. Tante le cose da vedere e gli eventi da vivere al Real Collegio. Qui è possibile imparare a disegnare i personaggi più noti dei fumetti grazie ai disegnatori delle principali case editrici italiane; oppure giocare ai videogames degli anni ’80, gettonatissimi non solo dalle vecchie generazioni. E poi come sempre tanto spazio agli intramontabili Lego che in questo 2017 celebrano i 40 anni di Star Wars.

Tra gli ospiti di questa terza giornata il padre di Nathan Never Antonio Serra che nella chiesa di San Giovanni, al fianco Roberto De Angelis e Luca De Savio ha parlato del futuro dell’Agente Speciale Alfa. Nato nel 1991, dopo 26 anni di vita l’eroe Bonelli è riuscito a stare sempre al passo con i tempi e con lo sviluppo della fantascienza.

Durante Lucca Comics c’è sempre spazio per i messaggi positivi. Come quelli di Carlo Felicino, ispettore che si occupa di sicurezza su luoghi di lavoro, creato dal viareggino Pasquale Sgrò e disegnato dal lucchese Riccardo Pieruccini. Niente di meglio dei Comics per presentare il secondo volume delle sue storie edito da Maria Pacini Fazzi.

Lucca si prepara al quarto giorno del festival, il più atteso e il più affollato visto che in prevendita sono già stati venduti oltre 55.000 biglietti. Tantissimi gli appuntamenti in programma: le gare dei Cosplay, il concerto di Cristina D’Avena e Gem Boy, l’incontro con Jason Aaron sceneggiatore di Star Wars.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento