Misericordia: il maxi-debito c’è ancora, appello alla città

VIAREGGIO - Tredici milioni di euro di debiti. Questo il deficit della Misericordia ereditato dall'attuale presidente Gabriele Cipriani due anni e mezzo fa, all'indomani delle dimissioni dell'ex governatore Roberto Monciatti. A oggi il debito non è aumentato, ma la situazione resta critica.

-

Domenica 12 novembre l’Arciconfraternita voterà per il rinnovo parziale del suo Consiglio. Alla vigilia delle elezioni interne il Presidente Cipriani – prossimo alla conferma – fa il bilancio dell’ente.

Sulla facciata dell’edifcio di via Cavallotti, un manifesto invita la cittadinanza a sotenere economicamente l’istituto Del Sortis di Viareggio. Appello rivolto alla città.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento